Si avvicina il downgrade di Moody’s sull’Italia?

Moody’s sull’Italia ha il rating AA2 fermo dal 2002, il 17 giugno scorso aveva comunicato di mettere sotto osservazione per 3 mesi il debito italiano per un possibile taglio del rating. I 3 mesi scadono domani.

Le altre agenzie hanno i seguenti rating sul debito dell’Italia, Fitch AA- dall’Ottobre 2006 (un livello sotto), Standard & Poors  A+ (due livelli sotto) ma aveva rivisto in negativo l’outlook il 20 maggio.

Questo downgrade è stato in pratica già annunciato mesi fa e ci arriviamo con lo spread Btp/Bund più che raddoppiato rispetto a metà giugno.
Moody’s si trova ad avere il rating più elevato delle tre agenzie, un taglio di un livello non farebbe che allineare la sua valutazione a quella di Fitch mentre due livelli si adegua a quella di S&P.
La prima eventualità è ampiamente scontata dal mercato dei credit default swap oltre che dallo spread rispetto al Bund, diversamente un taglio maggiore del rating o un eventuale outlook negativo anziché stabile potrebbe impattare negativamente sulla fiducia degli investitori.

Rispondi