I fondi azionari paesi emergenti tornano di moda

La maggior parte dei rispamiatori/investitori si fanno spesso influenzare dalle tendenze dei prezzi quando devono prendere decisioni sugli investimenti finanziari. Cioè vendono o chiedono il rimborso di strumenti finanziari quando i relativi prezzi sono cresciuti molto per poi precipitarsi ad acquistarli quando gli stessi prezzi tornano a salire. Nel caso dei mercati azionari questo comportamento è ancor più evidente, influenzato dall’estrema volatilità degli stessi, e ne abbiamo conferme ricorrenti. Una di queste riguarda quanto successo sui fondi azionari dei paesi emergenti  negli ultimi 12 mesi. Dopo un lungo periodo di sotto-performance rispetto ai mercati azionari dei paesi sviluppati, iniziato nel 2013, i fondi che investono in azioni di aziende emergenti subirono riscatti record tra l’estate 2015 e l’inizio 2016, concomitanti alle paure sull’economia cinese e mondiale, al ribasso del petrolio e delle materie prime e alla forza del dollaro contro le valute emergenti. A distanza di pochi mesi, dopo rialzi degli indici azionari emergenti e degli stessi fondi che sfiorano o superano il 30%,  si registra il maggior flusso in entrata da 58 settimane.
Questa è la psicologia dei mercati finanziari, se la si conosce e analizza la si può sfruttare a proprio vantaggio.

 

flussi azionari emergenti

Rispondi