Mercati Emergenti a sconto

Secondo una recente analisi di JPMorgan Asset Management le aziende che compongono l’indice MSCI Emerging Markets il 24 Agosto trattavano a 1.28 volte il loro patrimonio netto (valore di libro/book value), un valore molto basso che nel caso di aziende non finanziarie è come quasi aspettarsi il loro fallimento.
Questo ratio è al di sotto del minimo raggiunto durante la crisi finanziaria del 2008, un livello minimo toccato negli ultimi 20 anni solo altre due volte: settembre 2001 e nell’ottobre 1998.

Immagine 1

Dato che dal 1989 i mercati emergenti sono stati così a sconto solo nel 3% del tempo, è il caso di iniziare a prendere in considerazione questa asset class.
Come abbiamo visto nel post “Le preferenze dei gestori mondiali ad Agosto” il “sentiment” sui mercati emergenti è molto pessimista, sui livelli di precedenti crisi.

JPMorgan AM ha anche analizzato il risultato che gli investitori hanno avuto a distanza di 12 mesi dopo l’acquisto di azioni emergenti agli attuali livelli di Price/book ratio. In tutti i casi degli ultimi 20 anni gli investitori avrebbero beneficiato di performance superiori al 50%.

Immagine 2

Per gli investitori che hanno comprato l’MSCI Emerging Markets con il Price/Book ratio a 1.3 il risultato è stato del +49%, mentre l’acquisto del MSCI Asia Pacific ex-Japan, con lo stesso rapporto, ha dato un ritorno del +64%.

Dobbiamo quindi buttarci a comprare subito azioni emergenti? Non proprio.
Ad esempio l’MSCI Asia Pacific ex-Japan, nelle 4 volte in cui il suo Price/book ratio è sceso sotto 1.3 (Agosto 1998 a 0.94, Settembre 2001 a 1.19, Marzo 2003 a 1.22 e Febbraio 2009 a 1.23), continuò a scendere ancora un po’ (circa 1 mese) prima di iniziare il rally.
La migliore strategia potrebbe essere quella di comprare a rate, diluendo il rischio “timing”, fino alla quota di capitale stabilita.
In ogni caso chi vuole inserire nel proprio portafoglio quest’asset class non lo deve fare con l’ottica temporale di 10 settimane o 10 mesi ma quella di 10 anni.
Se non si ha a disposizione il giusto tempo, oltre ad un’elevata propensione al rischio (volatilità), l’operazione è sconsigliata.

Concludo con una famosa frase di John Templeton (fondatore dell’omonima società di gestione): La gente mi chiede sempre dove le previsioni sono buone, ma è la domanda sbagliata. La domanda giusta è: dove le previsioni sono più misere?
Bene, ora le previsioni più misere sono sui paesi emergenti.

3 pensieri su “Mercati Emergenti a sconto

  1. Ottimo, ricalca il mio pensiero sugli ingressi PAC o PIC frazionati.

    1 domanda da webmaster: sto rifacendo il trucco al sito e ho visto che sul tuo c’è la linguetta in basso a dx x iscriversi alla newsletter e cercavo una cosa del genere. Come si chiama quel plugin?

    Grazie e a presto.

    Luca Orazi Inviato da iPhone

    • Grazie Luca
      Strategie Pac o Pic ravvicinati giuste per gli emergenti.
      Sai che per avere la linguetta non ho fatto nulla….è comparsa un bel giorno, non saprei dirti.
      Comunque WordPress è veramente facile da utilizzare e personalizzabile.

Rispondi