Le 10 sorprese per il 2012 di Byron Wien

Tra la fine dell’anno e l’inizio del nuovo analisti e banche d’affari stilano i loro “outlook” per l’anno appena iniziato.
Diamo anche noi il nostro contributo prendendo a prestito le “10 Sorprese di Byron Wien” per il 2012, in linea con la filosofia “contrarian” del nostro sito.
Byron Wien per decenni è stato US strategist a Morgan Stanley ed ora è un Senior Advisor del gruppo Blackstone (principale operatore nel Private Equity).
Dal 1986, all’inizio di ogni anno, stila una lista di 10 eventi per l’anno in corso che nessuno si aspetta ma che, secondo il suo punto di vista, hanno una probabilità
di realizzarsi superiore al 50%.Nel Gennaio del 2011 le 10 sorprese erano:

1. l’economia americana cresce del 5% ed il tasso di disoccupazione scende sotto il 9% (errata)
2. il tasso decennale dei governativi americani arriva al 5% (errata)
3. l’indice S&P 500 sale fino a 1.500 grazie alla ripresa economica, ma corregge nella seconda metà dell’anno a seguito del rialzo dei tassi di interesse (errata)
4. il prezzo dell’oro arriva a $1.600 (giusta)
5. la Cina decide di utilizzare la propria valuta in modo aggressivo per limitare la crescita dell’economia entro il 10% e prevenire un rialzo dei prezzi superiore al 5% (giusta)
6. l’aumento del tenore di vita nei paesi emergenti fa salire la domanda per le materie prime agricole (errata)
7. il mercato immobiliare americano migliora, anche se il numero di case invendute rimane elevato, il problema di sovra-offerta si riduce considerevolmente ed i prezzi ricominciano a salire (giusta)
8. la domanda da parte dei paesi in via di sviluppo porta il prezzo del petrolio a $115 al barile (giusta)
9. il presidente Obama, frustrato dalla mancanza di progressi contro i talebani e la corruzione del governo Karzai, accelera il ritiro delle truppe dall’Afghanistan (giusta)
10. Angela Merkel guida le riforme finanziarie in Europa: i paesi più deboli vengono ulteriormente aiutati dall’Unione Europea e dal Fondo Monetario Internazionale mentre implementano i loro programmi di austerità e la crisi finanziaria europea migliora. (errata)

Cinque delle dieci sorprese si sono verificate.

Queste le sorprese secondo Wien per il 2012, come riportato nel sito di Blackstone:

1. l’estrazione di petrolio e gas dalle rocce scistose inizia ad assumere una dimensione rilevante. Il prezzo del petrolio scende a $85 al barile e gli Stati Uniti diventano meno dipendenti dal Medio Oriente. L’aumento della produzione in Libia e Iraq e la minore domanda derivante dal rallentamento economico contribuiscono al calo
del prezzo.

2. Gli utili delle aziende americane continuano a migliorare, portando l’S&P 500 a 1.400. I prezzi delle materie prima rallentano e le aziende leader americane rispondono al rallentamento della crescita aumentando l’utilizzo della tecnologia, riducendo la componente logistica di beni e servizi, mantenendo così buoni margini.

3. L’economia Americana cresce del 3% ed il tasso di disoccupazione scende sotto l’8%. Investimenti, esportazioni e consumi guidano la ripresa economica, a dispetto dell’aumento delle tasse. Il calo del prezzo del petrolio e l’aumento dei mercati finanziari portano ad un aumento della fiducia dei consumatori e della loro spesa.

4. La ripresa economica e la diminuzione della disoccupazione aiutano il Presidente Obama a convincere gli elettori che non ha fatto un
pessimo lavoro. I Democratici vincono alla Camera e perdono il Senato.

5. L’Europa riesce a finalizzare un accordo per risolvere i problemi del debito sovrano e si muove verso un’unione fiscale. La Banca Centrale Europea, il Fondo Monetario Internazionale, l’EFSF (European Financial Stability Facility) e l’Unione Europea lavorano insieme per mantenere tutti i paesi all’interno dell’Unione e a mantenere l’euro
come valuta dell’Unione. La Grecia subisce una forte ristrutturazione del debito, Spagna e Irlanda rafforzano i loro bilanci nel corso dell’anno, ma l’Italia soffre una ristruttrazione “volontaria”. Si riesce ad evitare il crollo delle banche, ma l’austerità imposta comporta una recessione in Europa.

6. I computer rimpiazzano le armi convenzionali, quali armi principali utilizzate da terroristi e avversari geopolitici. Hackers asiatici e dell’Est Europa invadono i database delle principali istituzioni finanziarie internazionali, causando chiusure temporanee delle banche.

7. Preoccupati dalla rapida crescita dell’offerta monetaria nei paesi sviluppato, gli investitori comprano le valute dei paesi Scandinavi, Australia, Singapore e Korea.

8. Il Congresso decide che deve agire prima delle elezioni di novembre per gestire il fallimento del Super Committee per creare un programma di riduzione del deficit di bilancio per $1.200 miliardi nei prossimi 10 anni. La spesa per difesa e sanità vengono tagliate in modo considerevole, vengono ridotti i sussidi all’agricoltura e vengono
modificati i benefici fiscali per petrolio, gas ed immobiliare.

9. La Primavera Araba porta alla fine del regime di Bashar al-Assad in Siria, il che indebolisce anche Hamas, Hezbollah e isola ulteriormente l’Iran.10. Dopo due anni di mercati azionari difficili, i mercati emergenti riescono ad ottenere delle buone performance. La crescita rallenta ma le buone valutazioni permettono a Cina, India e Brasile di apprezzarsi del 15-20%.

Rispondi