Il modello Citigroup Panic/Euforia


Il modello di Citigroup “Panic-Euphoria Model” segnala una  grande opportunità d’acquisto, prevedendo un rialzo a doppia cifra con il 97% di probabilità.

L’indice S&P 500 si trova in perdita dai massimi del 29 aprile di circa il 17%, dopo che ieri sui minimi perdeva oltre il 20%, generando decine di articoli e titoloni sul fatto che si era entrati in Bear Market.

Lo strategist di Citigroup, Tobias Levkovich, argomenta che l’attuale paura e preoccupazione, sul futuro dell’economia e di conseguenza sul mercato azionario, rappresenta una grande opportunità d’investimento.

Il modello Panic/Euphoria è entrato in zona di panico il 19 agosto scorso, indicando ora che vi è il 90% di probabilità di vedere fra 6 mesi prezzi superiori agli attuali e il 97% di probabilità di assistere a un guadagno superiore al 10% nei prossimi 12 mesi.
Il modello seguente (linea blu) è sovrapposto con la performance (istogramma grigio) a 12 mesi del mercato azionario spostata indietro appunto di 12 mesi.

 
 
E’ importante ricordare che questo segnale “contrarian” è valido per l’investitore che ha un’elevata propensione al rischio, in grado di accettare nel brevissimo termine un’elevata volatilità dei prezzi ed eventuali nuovi ribassi degli indici, che con un pò di buon senso si possono sfruttare per accumulare posizioni sull’azionario senza avere la fretta di voler “indovinare il minimo”.

 

Rispondi