Metalli….non più preziosi

Dopo il franco svizzero, che ha perso lo status di bene rifugio dopo l’intervento della banca centrale svizzera all’inizio del mese, anche i metalli preziosi da qualche giorno non sembrano più incontrare le preferenze degli investitori/speculatori.
A quanto il pare il “trade” (lunghi di gold & silver) era molto affollato, non solo da parte degli istituzionali e dai fondi ma anche dai piccoli investitori.
 
Le avvisaglie di una certa euforia e compiacenza, conseguenza anche della crisi sul debito dell’area euro, ve ne sono state diverse, come il Cover Indicator di Bild di cui abbiamo dato notizia in un post tramite Twitter l’11 agosto, anticipato dal primo top dell’oro sopra 1.700 dollari.

 

 
 

Sempre con Twitter il 19 agosto (venerdi):
Dopo copertina di Bild, il DSI (Daily Sentiment Index) ancora sopra 95, segnalo etf GLD (Nyse) weekly con 3 trendline, RSI>80 e volumi record!!
Il lunedi successivo l’Oro faceva il suo primo top non riuscendo a stare sopra quota 1.900 dollari, il secondo tentativo, nei primi giorni di settembre, di portarsi sopra la resistenza fallì miseramente.
Il comportamento degli investitori, evidenziato dai prezzi dell’etf sull’Oro (GLD) quotato al Nyse, in quei giorni denotava un certo nervosismo.
Il 7 settembre tramite Twitter al riguardo dell’etf GLD: Island Reversal & Double Top, divergenza ribassista RSI e volumi….oltre all’ottimismo generale.
 
 
Dopo la distribuzione, successiva al doppio massimo, sono scattate le liquidazioni dei grandi fondi negli ultimi giorni, amplificate oggi dalla decisione del mercato futures di Shanghai di aumentare i margini su diversi contratti, compreso l’Oro del 10% (anche questa notizia inviata 8 ore fa via Twitter).

A questo punto non resta che attendere, per valutare delle operazioni di acquisto in ottica di medio-lungo termine, l’arrivo dell’etf in zona 150/145 dollari (1.500/1.450 nel caso del futures) dove si è sviluppata l’accumulazione precedente all’ultimo rialzo e si trova a passare anche la media mobile a 200, su cui si sono fermati tutti i precedenti ribassi.
A quel punto con molta probabilità il sentiment dei traders sarà diventato pessimista, per questo sarà necessario attendere che il Daily Sentiment Index scenda sotto quota 10 (ieri era a 44).

Rispondi