Ci si preoccupa del "default" degli Usa ma si comprano i T-Bond

Si parla di rischio “default” per gli Stati Uniti ma si comprano Bond e si vendono azioni.Con il tasso decennale che è sceso oggi al 2,80% l’etf sui titoli di media scadenza ha superato, con un gap rialzista rilevante, il doppio massimo recente nonchè quello dell’autunno 2010.

Più che il rischio default ha inciso l’uscita di capitali dall’azionario (la classica ricerca del porto sicuro) e le preoccupazioni sul rallentamento economico dei primi 2 trimestri dell’anno.

Vedremo i dati del prossimo Daily Sentiment Index, che misura il sentiment dei traders sul futures del T-Note decennale, se ha superato il livello dell’estremo ottimismo.

 

Rispondi